Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cosa deve leggere una scrittrice’ Category

20130706_085820

Di Beppe Fenoglio mi sono regalata la prima edizione de “Un giorno di fuoco”, uscito da Garzanti nell’aprile 1963, poco dopo la sua morte, avvenuta il 18 febbraio. Vi è contenuto il racconto lungo – un romanzo – “Una questione privata”, che chiude la raccolta. Ogni volta che lo leggo, apprendo nuovi significati e sfumature e commozioni. Fenoglio, raccontando la vicenda di Milton, e di Fulvia, traduce per la mia anima il senso eterno dell’amore e della pazzia umana.
Qui, nelle mie mani, questo libro mi parla.
Fenoglio non ha potuto stringerlo. Lo stringo io adesso anche per lui.

Annunci

Read Full Post »

E così finalmente è arrivata l’estate. Un caldo, a Torino! Ma io ristagno nella nebbia fredda di Dublino. Che cosa deve leggere una scrittrice? Quest’estate, tutto Joyce, anche l’indigeribile. Non ricordo di aver letto niente mai, di Joyce. Forse qualche racconto, tanto tempo fa. Spaventata da tutti quelli che dicevano: è impossibile, non si capisce niente, troppo difficile, fa venire il maldistomaco. Allora comincio piano piano, con Ritratto dell’artista da giovane. Proseguo con i racconti Gente di Dublino e poi…

Read Full Post »

Forse leggere tanti libri di Italo Calvino quest’estate non mi sta facendo granché bene. Certo, una scrittrice italiana deve aver letto tutto Calvino (o quasi tutto) altrimenti che scrittrice è? Così pensavo ed è arrivato agosto e sono ancora qui che annaspo.

La mia amica mi aveva ben detto di dedicarmi a Uomini che odiano le donne, etc. Ma io, testarda, mi son messa a leggere tutto I.C.

Non ce la faccio più. Pietà.

E dire che ci avevo già provato, un po’ di anni fa. Avevo smesso per la disperazione. Certo, I sentieri e tutti gli altri che sono venuti dopo e soprattutto quel capolavoro assoluto che è il Cavaliere Inesistente. Ma adesso “Se una notte d’inverno un viaggiatore” mi fa venir voglia di tagliarmi le vene… esagero? Son io che non capisco?

Mi dico: è bravissimo e possiede una tecnica mostruosa. Ma è anche così pesante!

Read Full Post »